imessage on pc

mdpr1@libero.it

https://mcdvoice.review

Giovanni Brunero nel ricordo di Alfredo Binda

Commenti disabilitati su Giovanni Brunero nel ricordo di Alfredo Binda Sport

Vi ho detto – ricordate? – dei miei ripetuti incontri col vero ‘campionissimo’, e cioè con Alfredo Binda.

A parte la volta – Mondiali del 1951 – nella quale, lui Commissario Unico della Nazionale, io settenne gli avevo stretto la mano direi con timore e deferenza, per un paio di decenni, tra la fine dei sessanta e l’inizio degli Ottanta, avevamo frequentato lo stesso barbiere, quello collocato ai tempi in via Volta.

Occorreva – non sempre, ma capitava – che Binda, peraltro asciuttissimo in fatto di parole, si lasciasse andare in quelle occasioni a stringati ricordi.

Oggi – e vai a sapere il perchè e il come – mi torna alla mente quanto ebbe a narrare di Giovanni Brunero.

Fortissimo ciclista, raccontava.

Tanto forte che agli inizi della carriera Alfredo avrebbe dovuto fargli non dico da gregario ma quasi.

“Devo ringraziarlo. Mi ha insegnato a correre e quando necessario mi ha aiutato a vincere”.

Brunero, il primo capace di vincere tre Giri, proprio da Binda sarà superato in questo particolare cammino visto che il varesino alla corsa rosa arriverà a cinque.