imessage on pc

mdpr1@libero.it

https://mcdvoice.review

Supermercati che votano

Commenti disabilitati su Supermercati che votano USA

‘Cracker Barrel’ e ‘Whole Foods’.
Due catene di supermercati e ristoranti diffusi negli States.
I locali ‘Cracker Barrel’ propongono un ambiente rustico e provinciale, démodé, che in qualche modo richiama, per dare un’idea, ‘La casa nella prateria’, i buoni vecchi tempi.
Sono frequentati da bianchi per la maggior parte anziani che amano mangiare arrosti di maiale e torte di mele serviti da cameriere col grembiulino.
Nei ‘Whole Foods’, dove si mangia bio, si trovano più facilmente i giovani, i neri, i salutisti.
I rampanti, viene da dire.
I ‘Cracker Barrel’ e i ‘Whole Foods’ difficilmente si collocano l’uno vicino all’altro rappresentando i primi l’America rurale e i secondi quella urbana.
Ebbene, nelle presidenziali del 2016 Donald Trump ha vinto in tre quarti delle contee dove c’è un ‘Cracker Barrel’ e solo il ventidue per cento di quelle dove i ‘Whole Foods’ imperano.
Nelle Mid Term Elections del trascorso 6 novembre i repubblicani avevano l’obiettivo di portare alle urne tutti i clienti ‘Cracker Barrel’ mentre i democratici volevano i voti di ciascuno dei frequentatori dei ‘Whole Foods’.
Probabilmente, esaminando l’esito elettorale si scoprirà che il ‘GOP’ ha perso proprio dove la catena al partito di Trump confacente non è presente.