Morire (‘da vivo’)

Home / Varie ed eventuali / Morire (‘da vivo’)
Morire (‘da vivo’)

Luis Bunuel, regista.
“Non ho paura della morte.
Ho paura di morire da solo in una stanza d’albergo con le valigie aperte e una sceneggiatura ‘da fare il botto’ sul comodino”.
Voleva una ‘morte vissuta’ con una per quanto possibile serenità.
E andò così.
La ‘comare secca’ lo colse nel luglio del 1983 a Città del Messico dopo che per una intera settimana, aspettando il momento oramai prossimo, aveva discusso di teologia con un gesuita.
Morì, insomma ‘da vivo’, come aveva desiderato.