mdpr1@libero.it

Durare

Commenti disabilitati su Durare Varie ed eventuali

Sanford, contea Seminole, Florida.
Non so oggi.
Qualche anno fa, arrivando in città, il viandante era accolto da cartelli che lo informavano del fatto che colà era nato Jim Courier, nientemeno.
Ecco, proprio Jim è stato a mio modo di vedere la dimostrazione di quanto il trascorrere del tempo nel tennis possa contare.
Del tempo guardando alla durata delle partite, dico.
Più a lungo giocava, Courier, più rendeva.
Quando, nel 1993, perse al quinto set la finale del Roland Garros con Sergi Bruguera (la terza consecutiva che disputava avendo vinto le due precedenti) non riusciva (ed io con lui) a capire come fosse possibile visto che al quinto praticamente mai in precedenza aveva ceduto le armi.
Lo stesso, passando alla boxe, quanto a Rocky Marciano.
L’imbattuto e imbattibile italoamericano, è andato un paio di volte giù per un attimo (prima di stendere definitivamente il rivale) a freddo o quasi.
Poi, trascorso il tempo, nemmeno le cannonate potevano averne ragione.
Durare conta.
Nello sport come nella vita.
Diamine, se conta!