imessage on pc

mdpr1@libero.it

https://mcdvoice.review

Il presidente del parlamento europeo

Commenti disabilitati su Il presidente del parlamento europeo Varie ed eventuali

Vi spiego come vanno le cose.
Intendo, come si arriva a certe nomine.
Mille anni fa, ero segretario locale di un partito facente parte dell’Arco Costituzionale (per escludere il MSI si era inventata questa formula).
Finite le elezioni comunali, i segretari dei partiti si riunirono.
Il Sindaco – convenimmo visto che il partito di maggioranza relativa aveva diciotto eletti su quaranta – spettava alla…
Chiedemmo allora che ne venisse fatto il nome.
Il segretario di quel partito ci informò della procedura seguita.
Avevano deciso al loro interno che la carica spettasse a uno degli eletti della corrente più forte.
Degli eletti appartenenti alla parte in questione, uno era impedito perché deputato, un altro perché segretario di quella corrente molto organizzata, un terzo non aveva i titoli perché presidente di un ente pubblico.
Ecco che il nome non poteva essere che, doveva essere quello del quarto tra quei signori.
Non contavano (non contano mai) assolutamente le capacità personali e neppure che vi fossero premesse positive all’esercizio dell’incarico.
Quel tale dipoi governò la città per parecchi anni e non importa se bene o male.
È seguendo un iter assolutamente identico che il parlamento europeo nomina i propri vertici, dal presidente in giù.
A chi tocca tocca ed è toccato a Sassoli!
Amen.
Mauro della Porta Raffo