Immortale

Home / Varie ed eventuali / Immortale
Immortale

Finisce il Quarto Concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven Nelson Freire.
Ottimo, ovviamente…
Applausi, ovviamente…
Nella seconda parte dello spettacolo non ci sarà.
Il Mahler in programma non prevede l’intervento di un pianoforte.
Ringrazia.
Accenna ad uscire di scena…
Non ci riesce.
Torna a sedersi al piano.
E a noi e agli orchestrali muti suona qualcosa di eccezionale: ‘Melodie’, una trascrizione di Giovanni Sgambati dall’atto secondo dell’Orfeo e Euridice di Christoph Gluck.
Mi sovviene l’Immortale Peruviana di Esteban Canal.
Una partita a scacchi leggendaria, immortale appunto.
Un identico cristallino gioiello.
Cosa ho visto e ascoltato stasera a Lugano!