L’inglese? Per carità!

Home / Varie ed eventuali / L’inglese? Per carità!
L’inglese? Per carità!

Ovviamente, il riferimento al povero (per ben altri versi) Luigi Di Maio è lo spunto.
Sono in totale disaccordo a proposito della necessità in campo politico sia pure internazionale di comprendere e parlare l’inglese.
Ognuno, in specie pubblicamente, deve esprimersi nella propria lingua e affidarsi agli interpreti.
Questa corsa all’inglese rende subalterni senza alcuna ragione.
È l’inglese la lingua universalmente usata?
Soprattutto perché accettiamo supinamente che così sia.
Personalmente, l’ho volutamente dimenticato!