Mica facile

Home / Varie ed eventuali / Mica facile
Mica facile
Ti alzavi.
Doccia veloce e al bar.
Sulla Gazzetta, i partecipanti alle corse del pomeriggio.
Mezz’ora di studio se non scoprivi subito il cavallo buono.
Poi, il vero grande problema.
Dove trovare i soldi per la giocata.
Un venti come minimo.
Il biliardo della sala corse la possibile soluzione.
Ma dovevi arrivare al momento opportuno e trovare l’avversario giusto.
Quello che potevi battere e che sconfitto avrebbe pagato.
Quello al quale, se avessi perso, potevi dire “te li dò domani”.
Mica facile davvero.
E dei successivi maneggi in caso di mala parata non parlerò.
Poi, nel pomeriggio, all’ora scoccata, la telescrivente e la cronaca.
Arrivati i cavalli, novanta su cento, stracciavi la giocata.
Dieci minuti l’amarezza e l’idea di lasciar perdere cinque.
Al massimo.