Porta Pia 1970

Porta Pia 1970

20 settembre del 1970.
Con Sissi, mia moglie da poco più di un anno e i suoi due primi fratelli allora ragazzi, siamo a Roma.
Del tutto inconsapevolmente, per puro caso, ci troviamo nella Capitale nel giorno del Centenario della Breccia di Porta Pia.
Scopriamo e viviamo così fin dal festoso mattino una Città Eterna in grande fermento.
Sfilate, manifestazioni…
Allegria per ogni dove.
Coinvolti, felicemente partecipi, arriviamo ai Fori Imperiali ed ecco passare l’una dopo l’altra – paese per paese d’Italia, si direbbe – le rappresentanze militari dei veterani, bersaglieri e alpini in testa.
Incredibilmente, tra le prime e ne riconosciamo gli accaldati componenti, membri della Banda rionale invero paonazzi davanti con gli strumenti all’opera, quella del quartiere varesino della Rasa laddove vivono i parenti stretti e i familiari di Sissi.
Avessimo pensato di organizzare il tutto, mai saremmo riusciti a farlo altrettanto bene!

Scritte queste righe, mi chiedo quanti, oggi, oltre cinquant’anni dopo, conservino memoria della Porta Pia storica e nel caso considerino da celebrare la ricorrenza.