Milano-Roma A/R

Milano-Roma A/R

Due i dadi. Numeri da uno a sei. Disposti secondo la numerazione quinconce. Il banco. La punta. Decisa la giocata, la punta tira. Vince subito se la somma dei numeri è sette o undici. Perde subito se è due, tre o dodici. Se il numero uscito è quattro, cinque, sei, otto, nove, dieci torna a tirare. Vince allora se e quando ripete il medesimo numero. Perde se prima della ripetizione escono il sette e l’undici. Anni fa, il treno veloce che ha preceduto il Frecciarossa aveva due carrozze riservate ai fumatori. La numero sette e la numero undici. Mi sono...

Stagioni

Stagioni

“Sai le stagioni della nostra vita? Finiscono. E capita di accorgersene dopo, a giochi fatti. Oggi è la dipartita di Massimo Bertarelli a segnare davvero, compiutamente, la fine di una felice, duratura e – mi rendo improvvisamente conto – oramai lontana, trascorsa, condizione. Massimo, Mario Cervi e Paolo Granzotto… Incontri al Giornale. Confronti e conferenze. Una amicale, fraterna, affettuosa consuetudine. Si muore ed è incredibile che succeda!”

Sigarette e psicanalisi

Sigarette e psicanalisi

A giudizio di Edward Louis Bernays – grande esperto in relazioni pubbliche, consulente di non pochi Presidenti e politici americani, autore di frasi rimaste nel comune parlare quali ‘mente collettiva’ o ‘fabbrica del consenso’, nipote di Sigmund Freud – la prima applicazione della psicanalisi alla pubblicità si ebbe allorquando nei secondi anni Venti del Novecento, giudicando di un cartellone pubblicitario nel quale una donna offriva una Lucky Strike a due uomini, Abraham Arden Brill, della New York Psychoanalytical Association, disse:“La sigaretta è un simbolo fallico che deve essere offerto dall’uomo alla donna!”

“Passo al buio”

“Passo al buio”

Quella volta che Gian Aldo disse “Passo al buio”, nessuno aprì, e si vide poi che aveva una scala reale minima a fiori servita.Volle il desso che si proseguisse per vedere cosa sarebbe successo.Al tavolo, ciascuno cambiò carte secondo necessità.Niente di straordinario.“Non sarebbe servito a molto aprire.Al massimo qualche spicciolo”, concluse rasserenato.Non gli avevo detto del full che avevo e che mascherai chiedendo tre carte.Generosità!